Il patto per il futuro è una truffa per fare credere che la Bretagna è favorizata

È stato votato con poche voti di anticipo per la Regione ed il CESER. Il consiglio culturale di Bretagna ha chiesto di non votarlo perchè la quasi integralità dei sei milliari di sussidi, previsti su 6 anni, sono sussidi dello Stato e dell’Europa che sono dati ugualmente a tutte le regioni e saranno presi ugualmente sulle contribuzioni finanziarie versate dalla Bretagna. Lo Stato regalera solamente 70 millioni di euros che devono anche loro essere relativizati visto che i sussidi della Bretagna devono essere diminuiti di 75 millioni di euros sul  1,5 milliardi previsti ogni anno per il cantiere del « grande Parigi ».

Il presidente della Regione, Pierrick Massiot riconosce che la Bretagna non è » la bambina viziata della Repubblica », visto che, da 15 anni, lo Stato le da una indennita inferiore alla media nazionale di 90 millioni di euros. Dal 2007 al 2012, la Bretagna si è vista concedere 632 millioni di euros, mentre l’Auvergne e  il mezzogiorno ricevevano 800 millioni. La Repubblica che parla di ugualianza sul territorio nazionale, dovrebbe restituirci 1350 millioni di euros….

Articolo in francese scritto da Jean Le Guellec.