I defensori della lingua bretona sono stati condannati

Mentre i nemici sono stati rimessi in libertà. Non sono mai stati perseguiti gli amici di Françoise Morvan che avevano distrutto le targhe direzionali sul commune di Riminiac nel 2005 e vicino a Vannes nel 2008. Invece i militanti del movimenti « Aïta » sono stati condannati questi ultimi giorni per avere attaccato stickers che diffendevanno il bretone.

1 COMMENT

Comments are closed.